View Sidebar








 
TREVISO CITTÀ D’ARTE: El Greco, Escher e gli Impressionisti

TREVISO CITTÀ D’ARTE: El Greco, Escher e gli Impressionisti

4 marzo 2016 15:31

Trevisoimmagine 150x150 - TREVISO CITTÀ D'ARTE: El Greco, Escher e gli Impressionisti

Treviso è una città da visitare in ogni stagione, con il passo lento di chi vuole assaporare ogni angolo, scoprire scorci originali, respirare la tranquilla vita cittadina. Treviso città d’acque perchè attraversata dai fiumi Sile e Cagnan, ma soprattutto città d’arte.

Tre interessanti mostre hanno ed avranno luogo nella Marca: dal 23 ottobre 2015 al 10 aprile 2016 Ca’ dei Carraresi ospiterà la mostra “El Greco in Italia.  Metamorfosi di un Genio” http://www.elgrecotreviso.it/, l’artista visionario che sconvolse Manet, Cézanne e Picasso. Il Museo di Santa Caterina dal 31 ottobre al 3 aprile sarà la sede dell’affascinante mostra dedicata a Maurits Cornelis Escher, http://www.mostraescher.it/, con le sue costruzioni impossibili, giochi di specchi, motivi e geometrie paradossali. A partire dal 29 ottobre 2016 fino al 17 aprile 2017 ospiterà, invece, “Storie dell’Impressionismo, I grandi protagonisti da Monet a Renoir, da Van Gogh a Gauguin”  http://www.lineadombra.it/,mostra ideata e curata da Marco Goldin, che permetterà al visitatore di percorrere un cammino tra i capolavori che hanno segnato una delle maggiori rivoluzioni nella storia dell’arte di tutti i tempi.

Oltre a questi fondamentali appuntamenti, offriamo ai visitatori, sia individuali che in gruppo, la possibilità di esplorare Treviso, attraverso una passeggiata con guida privata per le vie del centro storico, alla scoperta di tutti i tesori nascosti.
Per chi volesse approfittarne, abbiamo confezionato anche altre proposte che interessano la Provincia di Treviso, per poter conoscere tutta la bellezza del nostro territorio.
IDEA DI VIAGGIO

Primo giorno: La Mostra e Treviso.

Secondo giorno: Asolo, Possagno e Villa Maser

Partenza in prima mattinata in direzione Asolo. Luogo di fascino immerso nelle colline trevigiane raccolto entro le antiche mura medievali che si diramano dalla Rocca, meta di poeti e scrittori, artisti e viaggiatori. Definita da Carducci, la Città dei cento orizzonti, Asolo è uno dei centri storici più suggestivi d’Italia grazie al suo ricco patrimonio di storia, arte, cultura, ambiente e tradizioni.
La nostra passeggiata nel borgo comincerà dall’antichissima Cattedrale S. Maria Assunta che custodisce al suo interno la Pala di Lorenzo Loto, dono di Caterina Cornaro alla città, per proseguire poi verso il Museo Civico, il Castello di Caterina Cornaro che ospita oggi il Teatro Duse, Villa degli Armeni e Palazzo Beltramini , prestigiosa sede del Municipio.

Ci recheremo poi in direzione Possagno, culla del celebre scultore Antonio Canova dove nacque nel 1757. Il paese è sovrastato dall’imponente Tempio neoclassico composto da una grande rotonda con una cupola aperta verso il cielo. Esso è collegato da un ampio viale alla Gipsoteca che raccoglie i gessi, le terrecotte, i marmi e i disegni originali del Canova. Sarà inoltre possibile visitare la Casa di Canova, che risale al Seicento, dove si ammirano pregevoli collezioni canoviane.
Concluderemo il nostro itinerario con la visita di Villa Barbaro a Maser, progettata da Andrea Palladio tra il 1554 e il 1560, che trasformò l’antico Palazzo medievale, in una splendida abitazione di campagna, dimostrando la sua ormai raggiunta maturità.

Altre proposte prevedono come itinerario: Castelfranco, terra natia del Giorgione e Villa Emo che custodisce il più importante ciclo di affreschi di Paolo Veronese; Conegliano e la Via del Prosecco, Oderzo e i Vini del Piave con ottime degustazioni in cantina.

Siamo a completa disposizione per qualsiasi ulteriore richiesta.

.
Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: